SENTIRE DI COSCIENZA

Reply

Bicarbonato di sodio: 6 casi in cui NON usarlo

« Older   Newer »
view post Posted on 5/2/2012, 08:49 Quote
Avatar

UNIVERSO

Group:
Administrator
Posts:
4,275

Status:


jpg
Vi avevamo già parlato dei molteplici usi alternativi del bicarbonato di sodio in cucina, per disinfettare frutta e verdura o per pulire il forno, in lavatrice per rendere più morbido e brillante il bucato ed evitare la formazione del calcare, nel bagno per pulire sanitari e pavimenti, nei vari ambienti della casa per eliminare i cattivi odori, per l’igiene personale nostra e dei nostri fedeli amici a quattro zampe, insomma una sostanza miracolosa estremamente versatile ed utile, che però come ogni pozione magica, che si rispetti, ha i suoi limiti. E allora ecco quali sono i 6 casi più importanti, in cui è meglio non usare il bicarbonato di sodio.

1. Come antiacido
Soffrite di bruciore di stomaco? Certamente un cucchiaino di bicarbonato sciolto in un bicchiere d’acqua è la soluzione migliore. Tuttavia, essendo il bicarbonato di sodio appunto “sodio”, nel caso, per motivi di salute, avete bisogno di seguire una dieta alimentare povera di sale, beh forse non dovreste rimediare a questo fastidio utilizzando proprio il bicarbonato. Piuttosto un’alternativa più sicura potrebbe essere una fumante tisana al finocchio, all’anice o allo zenzero.
jpg
2. Per pulire l’alluminio
Mentre uno scrub veloce con una pasta di acqua e bicarbonato, potrebbe essere un ottimo modo naturale per pulire velocemente padelle e pentole, senza dover ricorrere a disincrostanti chimici e dunque tossici, il bicarbonato in realtà non dovrebbe mai essere usato per pulire pentole o superfici in alluminio. Infatti essendo fortemente alcalino reagisce con l’alluminio causandone la perdita di lucentezza e colore.

3. Per deodorare il frigo
Una delle caratteristiche principale del bicarbonato è proprio quella di assorbire i cattivi odori se riposto nel frigo, nella scarpiera, nei bidoni della spazzatura e addirittura nella lavastoviglie, rilasciando un delicato profumo di fresco. Ma per essere veramente efficace e dunque per combattere i cattivi odori ed effettivamente deodorare, non ne basta una piccola quantità, bensì soprattutto nel frigorifero, la mossa migliore da fare è quella di mettere un vassoio ricoperto di bicarbonato sopra l’ultimo ripiano. Solo in questo modo ovvierete a quella tremenda puzza che fuoriesce dal frigo ogni volta che ne aprite lo sportello.

4. Per domare le fiamme
Basta un po’ di bicarbonato per soffocare un piccolo incendio domestico causato da una grave distrazione in cucina. Non pensate però di poter spengere davvero un incendio con la “I” maiuscola semplicemente con una manciata di bicarbonato. Se il fuoco è stato causato da un caos di presine, strofinacci ecc. intorno ai fornelli, questo non sarà sufficiente a domare le fiamme. Dunque prima di causare ulteriori guai, saltate direttamente questa soluzione e preferite piuttosto investire in un piccolo estintore domestico, che vi sarà molto più utile nel caso si verificasse un tale grave incidente.

5. Per eliminare le imperfezioni cutanee
Potente alleato in casa, il bicarbonato ci viene in aiuto anche quando entra in gioco la nostra igiene. Infatti possiamo ricorrere a questo prezioso composto, ad esempio per sbiancare i nostri denti o addirittura possiamo usarlo quale ingredienti principale per auto produrre in casa un deodorante personale 100% naturale.

Ma essendo appunto una sostanza alcalina, sarebbe meglio evitare di utilizzarlo nel caso ci spuntasse un fastidioso brufoletto, proprio nel momento meno opportuno. Questo perché il bicarbonato di sodio neutralizza gli acidi naturali del corpo, che contribuiscono a loro volta a mantenere sotto controllo i batteri dell’acne. Dunque applicandone anche solo una piccola parte sul vostro viso, darete il via libera a brufoli e punti neri di festeggiare proprio sulla vostra faccia. Preferite invece una goccia di limone, noto astringente e purificante.

6. Per la lievitazione
Il bicarbonato è un coadiuvante della lievitazione, proprio per questo potreste aggiungerne un cucchiaino nel lievito usato per la preparazione di dolci e torte, ma ricordatevi però che non può sostituire il lievito. Infatti anche se entrambi possono produrre anidride carbonica dando a dolci e biscotti una consistenza più soffice, tuttavia il bicarbonato di sodio, nonostante reagisca con gli acidi appunto per produrre anidride carbonica, non è sufficiente per provocare la lievitazione, ma necessita di un altro ingrediente acido, quale ad esempio il siero di latte, la panna acida, l’aceto o il succo di limone.

E voi quando ne sconsigliereste assolutamente l’uso?
http://greenme.it/abitare/eco-fai-da-te/67...-cui-non-usarlo

Edited by frenkevita - 11/2/2013, 10:28

 
PM Email  Top
0 replies since 5/2/2012, 08:49
 
Reply